Scarica documento

ASILO INFANTILE “UMBERTO I° “
SCUOLA MATERNA PARITARIA
ENTE MORALE FONDATO NEL 1873

 

 

 

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

SEZIONE PRIMAVERA

ANNO 2015/2016

 

TIPOLOGIA DEL SERVIZIO

 

La sezione primavera dell'asilo Umberto I accoglie i bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi quindi risulta strutturata in modo orizzontale con bambini di età omogenea; son previsti momenti sistematici di lavoro con gruppi di età eterogenea ,sia con i bambini della scuola dell'infanzia sia con i bambini della sezione nido .

 

 

RELAZIONI CON LE FAMIGLIE ED INSERIMENTO

 

PRIMO INCONTRO A GIUGNO

Si effettua un colloquio con tutti i genitori dei bambini che inizieranno la scuola a settembre.In questa occasione i genitori incontrano le educatrici con cui possono scambiare informazioni ,conoscere la struttura,chiarire eventuali dubbi e comunicare le proprie sensazioni rispetto alla nuova situazione.
Nello specifico si presenta l'organizzazione del servizio,la programmazione educativa e vengono concordate le date dell'inserimento.

 

FESTA DELL'INSERIMENTO A SETTEMBRE

Tutti insieme,genitori ,bambini ed educatrici si ritrovano per una merenda in giardino .

 

INCONTRO OTTOBRE

Viene fatto il punto sull'inserimento ,sul gruppo dei bambini e si presenta la programmazione e le attività didattiche .

 

 

INSERIMENTO

Il bambino viene portato all'asilo per poche ore,poi per mezza giornata e soltanto quando si è abituato alla nuova situazione viene inserito per l'intera giornata secondo un percorso che può durare alcune settimane .

 

PERMANENZA ALL'ASILO DEL GENITORE

Il genitore ,durante la fase di ambientamento ,presenta al bambino la struttura e le educatrici e viene invitato a giocare con lui come farebbe in altre situazioni di vita .L'educatrice nei primi incontri mantiene una posizione di accoglienza senza però entrare nella relazione tra genitore e bambino ;in questa fase l'obiettivo è osservare le modalità di comunicazione e il tipo di rapporto della diade osservata.Si cerca dunque di rispettare il più possibile i tempi del bambino ,sarà infatti quest'ultimo che,scoprendo l'ambiente circostante insieme alla sua figura di accudimento ,si muoverà verso nuove relazioni ricercando l'attenzione dell'educatrice e degli altri bambini .

L'inserimento con la presenza del genitore ha,oltre alla funzione di accogliere e placare eventuali ansie e paure di quest'ultimo attraverso la conoscenza dell'ambiente che ospiterà ed accudirà il bambino ,anche di poter trasmettere al proprio figlio tali sensazioni di tranquillità e sicurezza .

 

COLLOQUI INDIVUDUALI

A febbraio e a giugno vengono svolti i colloqui individuali tra educatrici e genitori per presentare le attività didattiche svolte dal bambino e discutere insieme eventuali problematiche emerse fino ad allora.

 

CONSULENZA PSICOLOGICA

Una volta al mese è presente in struttura la Dott.ssa Alessandra Rossi, psicologa consulente dei Servizi Sociali del Comune di Camogli .

 

 

L'ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA

 7:30-8:00         POSSIBILITA' ANTICIPO (SERVIZIO AGGIUNTIVO)

 8:00-9:20         ENTRATA,  ACCOGLIENZA E GIOCO LIBERO

 9:20-10:00       CERCHIO DELL'ACCOGLIENZA APPELLO

                          E PICCOLO SPUNTINO

10:00-10:30      CANZONCINE MIMATE E BALLI

10:30-11:00      ATTIVITA' IN PICCOLI GRUPPI NELLE VARIE AREE DI ESPERIENZA

11:00-11:30      GIOCHI GUIDATI O LIBERI (ALL'APERTO  QUANDO POSSIBILE)

11:30-12:00      IGIENE PERSONALE PREPARAZIONE PRANZO E

                          PRIMA USCITA

12:00-13:00      PRANZO

13:00-13:30      PREPARAZIONE PER LA NANNA

13:30-15:30      NANNA

15:30-15:45      RISVEGLIO, RICONGIUNGIMENTOCON GENITORI

15:45-17:00      POSSIBILITA' POSTICIPO (SERVIZIO AGGIUNTIVO)

                          MERENDA GIOCO LIBERA E USCITA

 

GLI SPAZI e I MATERIALI

La sezione è collocata all'ultimo piano della struttura ,dotata di servizi igienici indipendenti e di un terrazzo al piano per le attività all'esterno .

Nella sezione si distinguono varie zone:

-zona morbida : con  divanetto in gommapiuma  e tappeto per l'ascolto di favole ,l'accoglienza e l'appello

-zona giochi: in cesti sono collocati giochi di costruzioni ,macchinine ,

 bambole ;è presente una piccola libreria con libri sonori con annessa cassapanca contenente i giochi più voluminosi

-zona casa :con cucina stoviglie e cibo in plastica,tavolino e piccole sedie

-zona didattica: caratterizzata da due tavolini uniti con sedie per ciascun bambino

-zona cambio

-zona nanna attrezzata con i lettini e le lenzuola di ogni bambino.

La zona nanna è delimitata da mobili che hanno la duplice funzione di separatore area nanna e contenimento materiale didattico (carta,matite,matite colorate, pennelli, tempere, acquarelli, pongo, cartoncini, stoffe, segatura, farina, pasta, etc)

Per la pappa i bambini vengono accolti nel loro refettorio vicino alla cucina .L'ambiente organizzato con 2 tavoli rettangolari ,risulta luminoso e silenzioso.

Per le attività all'aperto è disponibile sia un terrazzo al piano sia il giardino al piano terra entrambi attrezzati con giochi .

                       

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

Le attività della sezione primavera saranno incentrate sullo sviluppo e coordinamento motorio, sviluppo cognitivo, sviluppo comunicativo, sviluppo dell'autonomia, sviluppo della socialità .

Obiettivi educativi generali :

-Stimolare la crescita equilibrata del bambino/a in termini affettivi,col rispetto dell fasi e dei ritmi personali di sviluppo sostenendo la loro naturale predisposizione alle relazioni e alla conoscenza.

-Sviluppare l'autonomia nell'ambito delle attività ludiche .

-Sviluppare il rispetto di sé e dell'altro attraverso la routine quotidiana(igiene,pasto,sonno) e le attività strutturate .

-Dare la possibilità ai bambini di sperimentare occasioni ludiche e ricreative insieme a coetanei al fine di promuovere un gruppo in cui il gioco diventi occasione e possibilità di aggregazione ed integrazione .

-Promuovere esperienze e modalità di gioco che siano allo stesso tempo piacevoli e stimolanti che comprendano quindi un'attenzione particolare ai canali espressivi della creatività,della manipolazione,del gioco simbolico,dell'immaginazione e del fantastico nonchè allo sviluppo della motricità .

-Responsabilizzare  i bambini/e al rispetto degli spazi,alle proposte ed ai materiali.

 

 

PROGETTO MOTRICITA' : ha l'obiettivo di far acquisire la percezione del proprio corpo nello spazio e la capacità di coordinazione ed equilibrio attraverso balli,giochi (imitazioni animali, allungamenti ) e giochi in palestra(salti, rotolamenti, strisciamenti, capriole, slalom e lancio della palla )

Ogni anno viene adottato un libro specifico per I bambini di fascia di età 24/36 mesi corredato da cd audio con tracce di storie,poesie e filastrocche .

 

CONTINUITA' VERTICALE

Per i bambini che crescono,affrontare un cambiamento implica uno sforzo ed un impiego di energia utile allo sviluppo della personalità e,quindi,è importante fornire loro più occasioni possibili per conoscere le persone,gli spazi,gli arredi,le modalità di comportamento nelle nuove situazioni.

Tutto ciò è facilitato dalla presenza di sezione primavera e scuola dell'infanzia nello stesso istituto ,e quindi ,ciò comporta condivisione anche di spazi quali il giardino o il salone dell'accoglienza .

 

PROGRAMMAZIONE CONDIVISA CON LA SCUOLA DELL'INFANZIA E IL MICRO-NIDO

Ogni anno viene scelto un tema comune per la programmazione :

quest'anno il tema è “ I mestieri “.

A questo tema si ispireranno le attività in classe ,le uscite sul territorio e le gite .