• 2 luglio 1518

Al “Boschetto” appare la Madonna alla pastorella dodicenne Angela Schiaffino.

  • 15 luglio 1624

Viene presentato il progetto per la costruzione del porticciolo di Camogli.

  • 1700

Apertura della prima farmacia in Piazza Colombo.

  • 8 settembre 1714

Giunge a Camogli, via mare, il corpo di San Fortunato Martire,che viene collocato in un altare laterale della Chiesa.

  • 1780

Inizia la prima Scuola Marittima, che in seguito diventerà Istituto Nautico con i primi diplomati nell’anno scolastico 1874/1875.

  • 1810

Iniziano le campagne di pesca delle acciughe alla Gorgonia. In una mattinata di maggio la flottiglia di 150 leudi, davanti alla Chiesa, viene benedetta con la teca di San Prospero. A bordo dei leudi paterni e degli zii si imbarcano anche i bambini di 9/10 anni per i tre mesi di pesca.

  • 1852/1853

Guerra di Crimea: 400 bastimenti di Camogli con la bandiera del Regno di Savoia provvedono all’approvvigionamento degli eserciti nel Mar Nero.

  • 20 marzo 1853

Viene fondata la Società Mutua Assicurazione Marittima Camogliese.

  • 25 aprile 1855

Nelle acque della baia di San Fruttuoso si inabissa il piroscafo “Croesus”; gli abitanti del borgo si prodigano con tutte le forze nel salvataggio dei naufraghi.

  • 15 maggio 1860

Muore a Calatafimi, in Sicilia, il camogliese Simone Schiaffino, che aveva seguito Giuseppe Garibaldi nella spedizione dei Mille.

  • 1868

Viene inaugurata la Piccola Casa di Provvidenza fondata da Mons. Candia, parroco di Camogli, che ospita le bambine orfane dei marinai camogliesi.

  • 1870

Dal Padre Servita Bartolomeo Bossi viene fondata la “Scuola Normale” (dopo le elementari).

  • 22 dicembre 1873

Viene aperto l’Asilo, gestito dalle Suore dell’Ordine di N.S.della Misericordia.

  • 3 maggio 1877

Il Re d’Italia Vittorio Emanuele II conferisce a Camogli il titolo di Città specialmente per le Opere Sociali esistenti.

  • 2 febbraio 1896

Viene inaugurato l’Ospedale intitolato ai Santi Prospero e Caterina.

  • 8 ottobre 1899

Dalle 100 fontanelle della cittadina sgorga l’acqua potabile erogata dal nuovo Acquedotto delle Caselle, le sorgenti a monte di San Fruttuoso.

  • 24 dicembre 1899

Per la prima volta la cittadina è illuminata con l’energia elettrica.

  • 9 novembre 1904

Viene fondata la Società Capitani Marittimi, che diverrà successivamente la Società Capitani e Macchinisti Navali.

  • 25 settembre 1915

Una devastante alluvione causa molti danni al centro storico e fa crollare una casa e parte della Chiesa di San Fruttuoso.

  • 12 dicembre 1916

Nelle acque antistanti il Castel Dragone naufraga il brigantino a palo “Astrea”.

  • 1927

Viene inaugurato l’Orfanotrofio Maschile “San Fortunato Martire” che ospita Bambini orfani delle famiglie di Camogli, fondata da Mons. Pietro Riva.

  • 1 agosto 1931

Il Re Vittorio Emanuele III e la Regina Elena inaugurano la Casa di Riposo per la Gente di Mare, intitolata all’Ammiraglio Giovanni Bettolo.

  • 24 luglio 1938

Viene inaugurato, nelle sale del ”Ridotto” Teatro, il Civico Museo Marinaro fondato da Gio Bono Ferrari.

  • 1952

La seconda domenica di maggio si svolge la prima “Sagra del Pesce”.

  • 4 giugno 1954

Il Papa Pio XII proclama la Madonna del Boschetto patrona della Città di Camogli.

  • 29 agosto 1954

Nella baia di San Fruttuoso, a 18 metri di profondità, viene calato il Cristo degli Abissi. Ogni anno viene celebrata questa ricorrenza.

  • 13 dicembre 1957

Una violentissima mareggiata sommerge il molo e allaga il lungomare con Piazza Colombo.

  • 1957

La prima domenica di agosto si festeggia la “Stella Maris” con la processione di barche sino a Punta Chiappa e la serata con i lumini galleggianti.